Home >Documents >CERCASI PIETRO - web... · PDF fileRegistro delle strutture turistiche che consenta ......

CERCASI PIETRO - web... · PDF fileRegistro delle strutture turistiche che consenta ......

Date post:18-Feb-2019
Category:
View:213 times
Download:0 times
Share this document with a friend
Transcript:

CERCASI

PIETRO

OSSIA:

COME RENDERE ATTRAENTE

TARQUINIA

CON LA RIVOLUZIONE

DIGITALE E RELAZIONALE

CREARE IL BRAND

LIDO DI TARQUINIA

Rilanciare limmagine di Tarquinia ed in particolare del Lido

Puntare sulla ricerca

Forte impatto visual Storytelling territoriale attraverso blog tematici, immagini, video, contenuti esperienziali strategia di distribuzione dei contenuti basata sul sito web, sui social media e sui giornali

Sfruttare i privati Fare rete con le realt imprenditoriali e commerciali

Ridurre al minimo la spesa Aumentare al massimo la visibilit

OBIETTIVO

PUNTI CHIAVE

IDEA DI BASE

DELLA STRATEGIA

Una strategia moderna, integrata e globale

- Monitorare le ricerche effettuate dai potenziali turisti tramite gli strumenti analitici di Google e tramite i tools dedicati di Twitter per definire i profili dellutenza potenziale, e studiare unofferta turistica personalizzata e molto pi efficace.

- Effettuare una ricerca approfondita e costante nel tempo su tutto ci che viene scritto (post e commenti) su siti come Booking.com e Tripadvisor per poter identificare le lacune e le esigenze a livello di intrattenimento, servizi ed offerta ricettiva. Integrare alla ricerca digitale anche la ricerca sul campo, chiedendo ad hotels, bed&breakfast ed agenzie immobiliari di far compilare specifici questionari di valutazione.

- Campagne promozionali su Google Adwords: farci trovare prima degli altri dal target

potenziale.

- Campagne promozionali su Facebook ed Instagram.

- Puntare sullaiuto gratuito dei privati per reperire foto, video ed idee. Organizzare contest fotografici su Facebook. Puntare sugli Igers. Sfruttare blogger ed influencers, magari invitandoli a Tarquinia (proporre la cosa alle riunioni con i commercianti, per cercare di riuscire ad ottenere un invito per una decina di influencers).

- Creare interesse e discussioni attorno agli eventi sponsorizzandone sui social anche le fasi preparatorie, il lavoro dietro alle quinte, lentusiasmo che ruota attorno ad ogni attivit (vedi selfie-stories e video live per Sport In Spiaggia).

- Inviare ai giornali, locali e non, articoli scritti da persone con competenze base di

copywriting: trasmettere maggiore entusiasmo, evitare tecnicismi, essere poco prolissi e molto accattivanti (esempio negativo: il pessimo articolo sul DiVino Etrusco comparso su LExtra). Comunicare di pi e meglio tramite la carta stampata.

- Deputare un impiegato comunale, se necessario aiutato da stagisti (convenzione con le scuole), alla ricerca finalizzata allo sviluppo ed alla content curation.

- Riprogettare il sito tarquiniaturismo.it: troppo pesante (caricamento lento, specie da mobile), testi poco attrattivi, foto con basso appeal, ecc Renderlo molto pi leggero, mettere foto ad altissimo impatto, preview dei testi pi accattivanti, predisporre pdf scaricabili.

- Fare richieste specifiche a Google affinch su Street View/Earth il Lido di Tarquinia sia mostrato in un periodo clou, senza pozze di acqua piovana, mucchi di foglie caduche, piazze vuote. Costruire unimmagine positiva.

- Virtualizzare il patrimonio culturale (Porto Clementino, Saline di Tarquinia, Antiche Fornaci Romane, Bagni di S. Agostino, oasi di ripopolamento animale, ecc) e renderlo fruibile anche online, creando contestualmente percorsi e mappature tematiche.

- Fare rete con tutti i soggetti presenti sul territorio: utilizzare la gi esistente app 01016, implementare le mappature tematiche con bus navetta Eusepi e con le attivit di noleggio bici, utilizzare le associazioni locali per aumentare la fruibilit di determinati luoghi e creare passeggiate guidate, coinvolgere le attivit commerciali nella costituzione di itinerari del gusto, far gestire unarea verde al Consorzio AssoTur, ecc

CREARE IL BRAND

LIDO DI TARQUINIA

Una strategia integrata e sinergica

Da una ricerca effettuata dal centro studi Srm Intesa San Paolo si evince che, a parit di turisti, gli introiti economici da vacanza potrebbero crescere in maniera importante se si riuscisse ad aumentare la sinergia tra i vari prodotti turistici, un po come viene gi fatto in parecchie localit toscane. Il Comune potrebbe dunque sollecitare, tramite incontri con le associazioni di commercianti, le aggregazioni sportive, la soprintendenza dei beni culturali ed altri organismi simili, la creazione di pacchetti di viaggio (spiagge + visite guidate alle tombe etrusche + museo; spiagge + scuola di vela + parco avventura + trekking notturno allAra della Regina; Riserva Naturale Salina di Tarquinia + visita guidata alla Roccaccia + spiaggia; spiaggia + wine tour + percorso gastronomico), o ancor

meglio favorire la fruibilit gemellata di determinate attivit o servizi, e poi digitalizzare lofferta ed includerla, tramite pagina con link, sul sito tarquiniaturismo. Tarquiniaturismo avrebbe dunque una sezione che fungerebbe da aggregatore di offerta, e che andrebbe sponsorizzata ad hoc su determinati target di utenza; le attivit commerciali o le aggregazioni commerciali, per partecipare, dovrebbero versare una piccola quota (es. 10/mese) che aiuterebbe il Comune a sostenere le spese in AdWords. Sfruttando appieno le potenzialit del turismo online

sarebbe possibile ottenere secondo Google una crescita importante delleconomia locale. Il prodotto Lido di Tarquinia si rivolge sicuramente al macrotarget delle famiglie, che ad esempio anche quello pi forte sul mercato internazionale, e comprende un numero elevato di altri soggetti (es. persone con problemi di asma) che sceglierebbero con pi frequenza il nostro litorale se ci fossero offerte in linea con le loro particolari richieste: si potrebbero cos esplorare segmenti di mercato interessanti che garantirebbero anche notevoli benefici in termini, per esempio, di destagionalizzazione della domanda, uno dei grandi

problemi del Lido.

STRATEGIA

PUBBLICO+PRIVATO

FARE RETE

OFFERTE

MULTIPRODOTTO

TREND WEB:

LAGGREGATORE

DESTAGIONALIZZARE

Una strategia integrata e sinergica

Registro delle strutture turistiche che consenta unidentificazione univoca di tutti coloro i quali operano nel campo della ricezione turistica al Lido di Tarquinia: - organizzare incontri di dialogo e sensibilizzazione con i gestori di hotel e bnb per favorire linnalzamento dei servizi offerti ai turisti; - organizzare incontri con le agenzie immobiliari per definire uno standard di qualit delle case vacanza (carta delle caratteristiche irrinunciabili). ATTENZIONE! Non si passa da procedure burocratiche macchinose; si favoriscono soltanto incontri e se ne istituzionalizzano i risultati, presentando gli impegni scaturiti dalle riunioni come un impegno formale dei privati.

Mappatura e feed di attivit/eventi organizzati dalle

attivit commerciali o a stampo turistico, da sponsorizzare sul sito Tarquiniaturismo e sui social al pari di quelle organizzate dal Comune. Per ampliare al massimo lofferta degli eventi, integrare gli eventi comunali ai microeventi privati. Mappatura e digitalizzazione dei punti e dei siti di interesse storico-artistico grazie alliniziativa dei privati, dei birdwatchers ed alla Societ Tarquiniense di Arte e Storia; la ricerca sui social potrebbe portare il Comune a costruire un database online, fruibile da tutti con semplicit e dunque fonte pubblicitaria attraente, praticamente a costo 0.

Cercare partnership con realt limitrofe per allargare le possibilit di sviluppo dellofferta turistica (un po come ha fatto Tolfa con Allumiere e Canale Monterano). Proporre alla societ che gestisce i trasporti interurbani di istituire nuovamente il trasporto estivo dai piccoli centri del viterbese verso il Lido di Tarquinia. Creare convenzioni speciali con le scuole per rendere gratuito o fortemente scontato per gli under 18 il trasporto da tali piccoli paesi fino al Lido di Tarquinia.

STRATEGIA

PUBBLICO+PRIVATO

AMPLIAMENTO

DELLOFFERTA

INTRATTENITIVA

INNALZAMENTO

DEGLI STANDARD

DI QUALITA

SFRUTTARE I

PRIVATI PER

DIGITALIZZARE LE

BELLEZZE

NATURALI

COLLABORAZIONI

Perch puntare sul web marketing

Lutilizzo di internet da parte del turista, in base ai dati rilasciati da Think With Google a Luglio 2016, cambiato nel seguente modo:

- le ricerche che ruotano attorno ai viaggi sono effettuate prevalentemente da mobile,

specie nel fine settimana; chi si connette da pc lo fa soprattutto dal luogo di lavoro; - gli smartphone sono la guida turistica pi utilizzata in assoluto; la ricerca diventata

spontanea, e va dalle condizioni meteo alle attrazioni imperdibili, rimbalzando velocemente da sito a sito, da social a sito;

- l85% dei turisti decide che attivit svolgere soltanto dopo essere giunto a destinazione;

- 1 turista su 2 utilizza lo smartphone per vedere cosa c da fare nel luogo in cui si trova;

- pi del 60% dei turisti utilizza le fonti online per valutare attivit e servizi; - pi del 40% dei turisti crea direttamente nuovi contenuti e li condivide. - i video vengono utilizzati non soltanto per trovare idee o ispirazioni per i viaggi, ma

anche per pianificarli;

Secondo il report TDLAB tra tutti gli utenti che dispongono di un accesso ad internet: - il 91% ha prenotato online almeno 1 prodotto o servizio negli ultimi 12 mesi ed utilizza i

motori di ricerca come principale fonte attraverso cui cercare o pianificare una vacanza;

- Oltre il 70% ricerca onlin

Click here to load reader

Reader Image
Embed Size (px)
Recommended