Home >Documents >Foglio Elettronico Lezione 1 - Plone pellitta/fis/ Foglio Elettronico Lezione

Foglio Elettronico Lezione 1 - Plone pellitta/fis/ Foglio Elettronico Lezione

Date post:28-Jun-2020
Category:
View:0 times
Download:0 times
Share this document with a friend
Transcript:
  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Sommario

    - Introduzione - Celle e riferimenti - Formule - Approfondimenti - Funzioni logiche

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Introduzione

    - Foglio elettronico o foglio di calcolo - Cos'è? Strumento per raccogliere dati organizzati in tabelle e farci delle operazioni - Ogni documento di un foglio elettronico contiene una o più schede

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Introduzione

    - Calc di Open Office o LibreOffice - Microsoft Excel - Diversi formati di file (ods, xls, xlsx) - Per praticità ci riferiremo solitamente a Calc

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Celle e riferimenti

    - Ciascun dato è raccolto in una cella distinta - Una cella contiene un valore (3; -2,5; 04/04/2015; Gianni, ...) o una formula (=2+3; =MEDIA(0,2; 7; -4), =MAX(A1;B7); ...) - Per descrivere il contenuto di righe o colonne si usano celle di intestazione

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Celle e riferimenti

    - Per utilizzare il contenuto della cella si usa il suo indirizzo, dato dalla riga e dalla colonna in cui si trova - I riferimenti a celle sono di due tipi, A1 e R1C1 - Si possono assegnare nomi personalizzati alle celle tramite Inserisci->Nome->Inserisci

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Celle e riferimenti

    - Nello stile A1 si utilizzano sequenze di lettere per le colonne e numeri per le righe - Le colonne sono identificate dalle lettere, e a seguire dalle sequenze di più lettere (in ordine alfabetico) - Ad esempio dopo “Z” c'è “AA”, “AB”, … “ZZ”, “AAA”, “AAB”, ...

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Celle e riferimenti

    - Nello stile R1C1 si utilizzano numeri sia per le righe che per le colonne - Ad esempio la cella “Z3” diventa “R3C26” - Preferiremo lavorare nel più comune stile A1

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Celle e riferimenti

    Q1. Consideriamo la cella C14. Qual è la cella alla sua destra?

    a) C15 b) C13 c) D14 d) D15

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Celle e riferimenti

    Q2. Qual è l'equivalente nello stile R1C1 della cella BC90?

    a) R90C53 b) R55C90 c) R90C23 d) altro

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Formule

    - Una formula è una espressione il cui valore viene calcolato automaticamente dal programma - Per indicare che stiamo inserendo una formula inseriamo per cominciare il simbolo = - Ad esempio inserendo in una cella “=2+2” otteniamo “4”

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Formule

    - Una formula può contenere riferimenti a celle - Ad esempio inserendo in una cella “=B65” il valore risultante sarà il valore della cella B65 - Cosa succede se copiamo la formula precedente in un'altra cella? - L'indirizzo della cella nella formula sarà modificato in base alla posizione della nuova cella relativamente alla cella di partenza

  • Foglio Elettronico Lezione 1

  • Foglio Elettronico Lezione 1

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Formule

    - Le formule più basilari sono quelle che fanno uso degli operatori aritmetici +, -, *, / - Uso della notazione infissa, cioè arg1 op arg2 - Come nella usuale pratica matematica * e / (moltiplicazione e divisione) hanno priorità maggiore rispetto a + e – (somma e sottrazione)

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Formule

    - Ad esempio l'espressione 2/2-1 vale 0 e non 2 - Si può modificare la precedenza delle operazioni utilizzando le parentesi tonde ( e ) - Ad esempio 2/(2-1) fa 2

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Formule

    Q3. Quale formula non va bene per calcolare il doppio di A1?

    a) =A1+A1 b) =2*A1 c) =A1/0,5 d) =A12

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Formule

    Q4. Supponiamo di aver scritto “=A1*2” nella cella B1, che formula otteniamo se la copiamo nella cella C3?

    a) =A1*2 b) =C2*2 c) =B3*2 d) altro

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Formule

    Q5. Quanto fa (3+3)*7+0*0+4/2?

    a) 21 b) 44 c) 50 d) altro

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Approfondimenti

    - Si dice che gli indirizzi sono considerati relativi - Gli indirizzi possono essere impostati come assoluti se facciamo precedere l'indice di riga e di colonna con il simbolo del dollaro $ - Ad esempio $A$1 si riferisce sempre alla cella in alto a sinistra del foglio corrente

  • Foglio Elettronico Lezione 1

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Approfondimenti

    - Sono possibili anche indirizzi misti in cui la colonna è assoluta e la riga relativa, o viceversa - Ad esempio $C2 oppure B$14

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Approfondimenti

    Q6. Supponiamo che nella cella B1 sia contenuta la formula “=A$1*2”. Cosa otteniamo se la copiamo nella cella D7?

    a) =A$1*2 b) =D$1*2 c) =C$1*2 d) =A$6*2

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Approfondimenti

    - Notiamo come nella barra della formula, posta sopra al foglio, venga visualizzata la formula che produce il risultato - Se impostiamo il formato di una cella in modo da visualizzare solo alcune cifre decimali, la barra della formula visualizza comunque il valore esatto

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Approfondimenti

    - La barra della formula è comoda anche per leggere valori che non entrano nella cella - Se un valore numerico non può essere visualizzato per intero in una cella può essere rappresentato in notazione esponenziale - Ad esempio, il valore della velocità della luce c è 299 792 458 m/s, cioè circa 3*10^8 o 3 E 8

  • Foglio Elettronico Lezione 1

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Funzioni logiche

    - A volte vogliamo che il risultato di una formula dipenda da una condizione - Nel caso in cui questa condizione sia VERA vogliamo un risultato, altrimenti nel caso in cui sia FALSA ne vogliamo un altro - Per far questo si utilizza la funzione SE(;;)

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Funzioni logiche

    - Una funzione è una espressione costituita da un nome, seguita da un certo numero di argomenti, separati da punto e virgola ; e racchiusi tra parentesi tonde

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Funzioni logiche

    - Nel caso della funzione SE gli argomenti sono tre, il test da eseguire (o la condizione da verificare), il risultato da dare nel caso il test sia VERO, e quello nel caso il test sia FALSO - In breve, SE(test; risV; risF)

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Funzioni logiche

    - Ad esempio potremmo avere la formula =SE(A1>0; “valore positivo”; “negativo o zero”) - Notiamo che (in questo caso) la formula precedente restituisce in entrambi i casi una stringa, espressione delimitata da doppi apici “ e ”

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Funzioni logiche

    - I test logici elementari sono dati da due espressioni separate da un operatore di confronto - Notazione infissa - Gli operatori possibili sono < (minore), (maggiore), >= (maggiore o uguale), = (uguale), (diverso)

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Funzioni logiche

    - Possono essere usati per confrontare numeri, date, stringhe, ecc... - La formula =(2>3) è corretta e vale FALSO - Ma anche =(0=FALSO) è corretta e vale VERO

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Funzioni logiche

    Q7. Supponendo che A1 contenga il valore 3 e B1 il valore 5, qual è il risultato della formula =SE(A1>2; SE(B13;50- B1;100))?

    a) 21 b) 25 c) 45 d) 100

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Funzioni logiche

    Q8. Qual è il risultato del test “cane”>”gatto”?

    a) VERO, un cane è più grande di un gatto b) FALSO, cani e gatti hanno dimensioni variabili c) FALSO, sul dizionario cane viene prima di gatto d) Viene un errore, il foglio elettronico non è in grado di confrontare le due espressioni

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Funzioni logiche

    - Test logici più generali possono essere ottenuti tramite apposite funzioni logiche, che prendono in argomento dei test e producono come risultato un test - Le funzioni logiche sono NON(), E(;...), O(;...) - Attenzione! Le funzioni logiche E ed O usano la notazione prefissa, come tutte le funzioni

  • Foglio Elettronico Lezione 1

    Funzioni logiche

    E1. Utilizzando solo la funzione SE(;;) scrivere una funzione che sia equivalente ad E(;) (svolto in classe) E2. Utilizzando solo la funzione SE(;;) scrivere una funzione che sia equivalente ad O(;) (per casa)

    Diapositiva 1 Diapositiva 2 Diapositiva 3 Diapositiva 4 Diapositiva 5 Diapositiva 6 Diapositiva 7 Diapositiva 8 Diapositiva 9 Diapositiva 10 Diapositiva 11 Diapositiva 12 Diapositiva 13 Diapositiva 14 Diapositiva 15 Diapositiva 16 Diapositiva 17 Diapositiva 18 Diapositiva 19 Diapositiva 20 Diapositiva 21 Diapositiva 22 Diapositiva 23 Diapositiva 24 Diapositiva 25 Diapositiva 26 Diapositiva 27 Diapositiva 28 Diapositiva 29 Diapositiva 30 Diapositiva 31 Diapositiva 32 Diapositiva 33 Diapositiva 34 Diapositiva 35

Click here to load reader

Embed Size (px)
Recommended