Home >Documents >Odi et amo Catullo per le Declinazioni degli Odi et amo ! Catullo per le Declinazioni degli...

Odi et amo Catullo per le Declinazioni degli Odi et amo ! Catullo per le Declinazioni degli...

Date post:11-Jan-2020
Category:
View:2 times
Download:0 times
Share this document with a friend
Transcript:
  • Odi et amo ! Catullo per le Declinazioni degli

    affetti! ! !

    Liceo Classico “Tito Livio” di Padova Classi V A e II B

    Docente Daniela Mazzon Relazione tenuta a presso il Liceo Paleocapa di Rovigo il 15 dicembre 2015

    Per il progetto DLC

  • Le motivazioni della scelta

      1. Competenze approfondite sulla tematica

      2. Ricchezza e piacevolezza del tema

      3. Ampio repertorio di testi nei manuali in adozione per entrambe le classi

      1. Immediato gradimento del tema e coinvolgimento nelle diverse sfumature dell’affettività

      2. V A ginnasio: ampio repertorio di testi d’autore e pagine di civiltà già letti e studiati lo scorso anno, ma con diversa organizzazione e finalità (Italiano: epica e antologia; Latino). Varietà e ricchezza di materiale offerte dai testi in adozione (Italiano: epica e antologia; Latino)

      3. II B Liceo: ampia varietà di testi d’autore. Il programma curriculare di Greco della II Liceo prevede lo studio dei Lirici anche in lingua originale e dei Tragici dal punto di vista letterario e in traduzione

  • Difficoltà incontrate nella presentazione alla classe e le reazioni della stessa

      1. Suscitare un interesse per la tematica, che non si spenga a contatto con una ricerca metodica e strutturata

      2. Organizzare un metodo di lavoro, che valorizzi i brani passi già noti e dia loro un nuovo spessore

      3. Organizzare un metodo di ampliamento progressivo delle conoscenze anche a livello pluridisciplinare, che non risulti dispersivo

       

      1. Studiare e approfondire tematiche particolarmente sentite nell’età adolescenziale

      2. Individuare e mantenere un metodo e un rigore scientifico in una tematica tanto coinvolgente dal punto di vista emotivo

      3. Accettare le differenze culturali senza pregiudizi. Accettare le identità, senza pregiudizi

     

  • Fase d’avvio della ricerca

      1. Dopo una presentazione iniziale del progetto gli alunni sono stati invitati, suddividendo fra di loro le pagine del testo in adozione, a cercare testi e temi di versione riguardanti l’argomento.

      N. B. È stato importante essere di guida senza risultare intrusiva 

      1. Ricerca domestica.

      2. Confronto in piccoli gruppi sul risultato della ricerca

      3. Suddivisione in base ad “Affinità elettive” nei seguenti gruppi

      Catullo – Ovidio - Il matrimonio dal punto di vista giuridico - Venere pandemia: la vita a Pompei (V A)

      Omero - Lirici – Tragici – Platone, Simposio (II B)

  • Cosa s’intende monitorare e con quali strumenti

      1. Rispetto degli altri e dell’ambiente.

      2. Puntualità e precisione.

      3. Capacità di lavorare da soli e in gruppo, di saper condividere il proprio prodotto e di accettare la produzione altrui.

      4. Gradimento del progetto e coinvolgimento

     

      Strumenti

      Griglie di valutazione delle competenze chiave di cittadinanza; interviste; colloqui; discussioni; libero scambio di idee

  • Cosa s’intende monitorare e con quali strumenti

      Linguistiche

      Civiltà

      Letteratura

      Arte

      Griglie di valutazione d’istituto

      Interviste; colloqui; discussioni; libero scambio di idee

      Non tutti i prodotti vanno – a mio avviso- valutati.

      Il percorso di una ricerca – azione è sempre sperimentale e, quindi, vanno sottolineati i successi, piuttosto che gli insuccessi, anche per il coraggio e l’entusiasmo con cui gli studenti stanno affrontando il percorso.

  • Prodotti intermedi   Produzione da parte di ogni gruppo di un ppt con

    ricerche di testi, approfondimenti di storia e civiltà, approfondimenti lessicali

      Il lavoro ha previsto anche la ricerca iconografica di almeno un’immagine antica e una moderna o contemporanea inerente la tematica prescelta

      Adesione di un gruppo consistente di studenti a “Porte aperte” e presentazione del progetto agli studenti di terza media in visita (21/11/2015 e 13/12/2015)

      Adesione alla “Notte bianca dei Licei classici” del 15/1/2016 per presentare il progetto ai visitatori.

  • Risultati e successi acquisiti   Ricaduta positiva: coinvolgimento di docenti di arte,

    di classe e dell’organico aggiuntivo. Per la II Liceo inoltre coinvolgimento della collega di Latino, che farà leggere il De amicitia di Cicerone

      Uscita – premio per le due classi a Brescia al Museo di Santa Giulia, per visitare la domus romana

      Scambi costruttivi fra le due classi   Progettazione da parte degli alunni di continuare il

    percorso

  • Quale prodotto finale / esperienza conclusiva si ipotizza

      Presentazione del percorso alle altre classi dell’istituto tramite una mostra e/o una conferenza

      Realizzazione di un pdf o di un video da pubblicare nel sito del Liceo

      Realizzazione con il Laboratorio musicale (di cui sono responsabile e docente) di una performance sul tema dell’amore. In particolare usufruiremo del repertorio iconografico raccolto nei ppt e di alcuni spunti letterari

  • Condivisione della pratica

      Partecipazione in sede di Dipartimento

      Partecipazione in sede di Collegio docenti

      Partecipazione in sede di rappresentazione del Laboratorio musicale

      Condivisione di documenti

      Disponibilità alla creazione di workshop di formazione per i Colleghi

  • Ed ecco un estratto da ciascun lavoro di gruppo della classe V A

      Ciascun lavoro contiene

      Il testo di partenza

      Spiegazione e approfondimenti

      Biografia dell’Autore

      Apparato iconografico

      SI FA PRESENTE CHE LA CLASSE STUDIA STORIA DELL’ARTE DALLA IV GINNASIOM, POICHE’ SEGUE IL PROGETTO “AUREUS”,

  • “Odi et amo. Quare id faciam, fortasse requiris. Nescio, sed fieri sentio et excrucior.” (carme 85)

  • G. A. SARTORIO, La lettura, ovvero Catullo e Clodia

  • OVIDIO   vita,  opere  e  variazioni  sul  tema  

  •   Odero,  si  potero;  si  non,  invitus  amabo  (III,  11b,  3)     Ti  odierò,  se  potrò;  altrimenti  ti  amerò  mio  malgrado  

       L'amore,  l'odio,  non  avete  che  da  scegliere,  dormono  tutti   sotto  lo  stesso  tetto;  e  sdoppiando  la  vostra  vita,  potete  con   una  mano  accarezzare    e  con  l'altra  colpire.    

      Pierre-­‐Ambroise-­‐François  Choderlos  de  Laclos,  Le   relazioni  pericolose,  1782  

      L'odio  è  un  liquore  prezioso,  un  veleno  più  caro  di  quello   dei  Borgia;  perché  è  fatto  con  il  nostro  sangue,  la  nostra   salute,  il  nostro  sonno  e  due  terzi  del  nostro  amore.   Bisogna  esserne  avari.    

      Charles  Baudelaire,  L'arte  romantica,  1852  

  • L’Amor    sacro  e   l’Amor    profano   Tiziano  (1515  circa)  

     

    Eros  che  incorda   l’arco   Lisippo  (338-­‐335  a.c.)  

  • Ubi Gaius ego Gaia fidanzamento e matrimonio

    nell’antica Roma

  •  L. ALMA – TADEMA, Ask me no more

  • AMORE  E  PSICHE  

    “Sic  ignara  Psyche  sponte  in   Amoris  incidit  amorem.”  

               

  • ANTONIO CANOVA, Amore e Psiche

Click here to load reader

Embed Size (px)
Recommended